Cerca
  • Dott. Leonardo Loviglio

PERCHE' CONTINUI A FUMARE?

Lo sapevate che un paziente fumatore ha bisogno 8 volte la quantità giornaliera

raccomandata di Vitamina C (60 mg) che tutti dovremmo assumere?

E’ attiva nella produzione di anticorpi e rafforza la funzione dei fagociti,

E’ un ottimo antiossidante e partecipa alla sintesi del collagene;


Favorisce l’attivazione dell’acido folico in acido tetraidrofolico (assolutamente necessario in gravidanza) favorisce l’assorbimento del ferro e di altri minerali (zinco, calcio, magnesio ecc.);


Contenuto di una sigaretta:


1.NICOTINA: per ogni sigaretta ne vengono inspirati 1-2 mmg, provoca aumento della pressione sanguigna, aumento delle pulsazioni e restringimento dei vasi periferici.


2.MONOSSIDO DI CARBONIO: gas tossico che interferisce con il trasporto dell’ossigeno a livello sanguigno.


3. IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI: sono prodotti dalla combustione della carta, aumentano il rischio d’insorgenza di tumori.


4. SOSTANZE IRRITANTI

Il parodonto è l’insieme di tessuti che sostengono il dente ed è composto da:

• gengiva

• cemento

• osso alveolare

legamento parodontale


Il fumo ostacola la normale risposta immunitaria locale ai batteri responsabili della parodontite che, per sviluppo di placca sottogengivale, vengono a contatto con i tessuti parodontali. Inoltre, essendo un vasocostrittore, limita l’afflusso sanguigno alle gengive facendo quindi arrivare meno ossigeno ai tessuti e mascherando il primo segnale di allarme di una gengivite (step precedente alla parodontite ma totalmente reversibile).


Mi rivolgo ora alle pazienti in stato interessante, la gravidanza è un ottimo momento per provare a smettere di fumare perché le donne incinte sono molto più attente e farebbero di tutto per la propria salute e per quella del loro bambino.


Il fumo riduce la feritilità di oltre il 30%, le tossine del fumo attraversano la placenta ed arrivano al feto, aumenta la possibilità di diventare asmatici e i bimbi le cui madri fumavano in gravidanza corrono un rischio del 30% maggiore di ammalarsi di asma in gioventù, in ultimo, in una fumatrice il rischio di parto prematuro aumenta del 70% rispetto a una non fumatrice.


La patologia più grave legata al fumo è il tumore, in particolar modo parlo di quello del cavo orale, che rappresenta il 10% di tutte le neoplasie negli uomini e il 4% nelle donne. Il sito più colpito è la lingua (circa il 30% delle neoplasie del cavo orale), guance, palato, labbra e pavimento della lingua.


Se si sommano 2 fattori di rischio come fumo e alcool l’effetto cancerogenico aumenta esponenzialmente.


DOPO TUTTO QUESTO VUOI ANCORA FUMARE? CHIEDI AIUTO AL TUO MEDICO, SMETTERE E’ UN DIRITTO ALLA SALUTE.


A cura della Dott.ssa Beatrice Lena, Igienista Dentale

9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti