Cerca
  • Dott. Leonardo Loviglio

Parliamo di Diabete e Igiene Orale


Il diabete può essere di 2 tipi:


- TIPO 1: causato da una reazione autoimmune che porta il corpo a distruggere le cellule del pancreas che producono insulina.


- TIPO 2: detto anche non insulino- dipendente, in questo caso l’insulina viene prodotta regolarmente ma non riesce a svolgere la propria funzione.

A questi due si può aggiungere un terzo tipo di diabete, quello gestazionale, che compare nella maggioranza dei casi nel secondo trimestre.


L’aumento della glicemia in gravidanza non provoca in genere sintomi e per questo la diagnosi può essere fatta soltanto con un carico orale di glucosio eseguito tra la 24° e 28° settimana di gravidanza.


Nella maggior parte delle donne con diabete gestazionale i livelli glicemici tornano normali dopo il parto.Ci sono diversi sintomi a cui fare attenzione per capire se si è affetti da diabete e sono:


  • frequente necessità di urinare

  • sete eccessiva

  • aumento della fame

  • calo ponderale

  • stanchezza

  • formicolio delle estremità

  • difficoltà a concentrarsi

  • offuscamento della vista

  • frequenti infezioni

  • difficoltà a rimarginare le ferite


La bocca del paziente diabetico è più suscettibile alle infezioni, irritazioni locali e guarigione più lenta

.La parodontite e il diabete sono entrambe malattie croniche con numerosi fattori predisponenti in comune, parecchi studi dimostrano come il diabete sia un fattore di rischio per la comparsa di gengivite e parodontite.


I rapporti tra le due malattie possono essere evidenziati da un’alterata risposta immunitaria e può provocare una riduzione delle difese contro i batteri del cavo orale.

Peggiore è il controllo glicemico meno evidenti saranno i progressi ottenuti dalle sedute con l’igienista dentale.


A cura della Dott.ssa Beatrice Lena, Igienista Dentale

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti